Piacere Spiaggia Rimini | Brezza Marina e gli antichi sapori di casa
556
post-template-default,single,single-post,postid-556,single-format-standard,qode-social-login-1.0,qode-restaurant-1.0,ajax_fade,page_not_loaded,,select-theme-ver-4.1,wpb-js-composer js-comp-ver-5.2,vc_responsive

Brezza Marina e gli antichi sapori di casa

Il percorso culinario cha abbiamo intrapreso ad inizio estate, ci riporta oggi a Marina Centro, la zona balneare più vicina al porto di Rimini, e più precisamente al bagno 18.

Qui troviamo Acquamarina, il ristorante nato e gestito da ben 15 anni da Danila (la mamma) e Alessandra (la figlia).

Il locale, semplice e accogliente, rispecchia a perfezione lo spirto di mamma e figlia, che accomunate da una grande forza di volontà e dalla passione per il mare e la ristorazione, hanno deciso ben 15 anni fa di intraprendere questa avventura.

L’ampia veranda, in cui ci accomodiamo appena arrivati, è ampia, ventilata e offre una veduta da favola sulla spiaggia: è senza dubbio il luogo ideale in cui trascorre le proprie pause nelle afose giornate estive.

Dopo poco la chef Danila ci propone un piatto che ci lascia piacevolmente sorpresi: il Pacchero Cozze e Fagioli. Si tratta di un caposaldo della cucina povera romagnola, un primo piatto che nasce con la cosiddetta pasta mischiata, realizzata un tempo con gli scarti di lavorazione dei diversi formati di pasta a cui venivano poi aggiunte le cozze e i fagioli (sempre presenti nelle dispense di ognuno). La preparazione è davvero semplice: mettete le cozze ancora chiuse in una padella con un paio di cucchiai di olio extravergine d’oliva. Coprite e fatele aprire col calore della fiamma. Sgusciate le cozze, tenendone qualcuna con il guscio per la guarnizione del piatto finale. Filtrate infine il liquido di cottura, possibilmente attraverso un colino a maglie strette.

Pelate poi i pomodorini, tagliateli a metà ed eliminate i semi e l’acqua di vegetazione, tritate l’aglio e fatelo soffriggere in un’altra padella con un po’ d’olio extravergine d’oliva. Unite i pomodorini e aggiungete anche 4-5 cucchiai di liquido delle cozze. Aggiustate di sale (fate attenzione, assaggiate prima, il liquido delle cozze è abbastanza saporito), e lasciate cuocere 5 minuti circa.

Unite adesso i fagioli cannellini e le cozze e infine i paccheri precedentemente cotti in acqua salata e mantecate dolcemente.

Servite e guarnite con le cozze tenute da parte.

E’ un primo piatto gustoso, non troppo impegnativo, che vi permetterà di fare un tuffo nel passato, rievocando alla mente sapori e ricordi lontani.

Concludendo con le parole di Alessandra: “Mio padre Romeo ha sempre gestito questo stabilimento balneare (ndr Bagno 18) e io sono praticamente cresciuta in spiaggia, il mare è parte integrante della nostra famiglia e questo ristorante non poteva che nascere qui, a due passi dall’acqua.”

Il consiglio: il luogo ideale in cui sentirsi come a casa.