La Pesca alla Tratta – Piacere Spiaggia Rimini
Pesca alla tratta 2
la redazione

la redazione

La Pesca alla Tratta

In Romagna le tradizioni sono molto importanti, esattamente come la memoria storica. Tramandare di generazione in generazione le antiche usanze marinare fa parte dell’identità di ogni bagnino, le cui origini spesso si riconducono a famiglie di pescatori. Ed è per questo che Domenica 9 settembre a partire dalle ore 18, i bagni 44, 45 e 46 organizzeranno una rievocazione della storica pesca alla tratta.

Ormai in disuso e vietata dalle autorità marittime dagli anni ’50, questa particolare tecnica di pesca definita “povera”, veniva praticata lungo la costa ed era conosciuta fin dal Medioevo. Più nel dettaglio, la tratta consiste nell’intrappolare più pesce possibile all’interno di una rete disposta in modo tale che un lato di esse “strascichi” sul fondo grazie all’ausilio di una serie di piombi presenti nelle trame delle maglie della rete stessa; mentre l’altro lato resta teso verso la superficie grazie a galleggianti in sughero. Per creare un ampio semicerchio, un capo della rete viene poi fissato sulla battigia, mentre l’altro viene portato in acqua.
Successivamente i pescatori disposti su due file iniziavano a recuperare le cime e tiravano a terra la rete che strisciando sul fondale catturava tutto il pesce rimasto all’interno della rete.

Questo tipo di pesca costituiva spesso la principale fonte di nutrimento delle famiglie più povere, che non potevano permettersi l’acquisto di una barca e uscire in mare. Periodicamente i contadini dalle campagne circostanti giungevano alla spiaggia per approvvigionarsi di pesce con questo metodo, aggiungendo il pesce alla loro alimentazione, che solitamente era composta solo dei prodotti del loro campo.

“Per noi tutti è fondamentale alimentare il ricordo di queste antiche pratiche” – afferma Giuseppe Mazzini uno dei titolari del bagno 46 – “attraverso queste rievocazioni vogliamo tramandare quelle che sono le nostre tradizioni e far conoscere a turisti e non che cos’era Rimini tanti anni fa: una città di mare fatta di pescatori e grandi lavoratori”.

 

Condividi

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su whatsapp